• Carrello
  • Il territorio del lago di Garda

    Il lago di Garda, chiamato dai residenti anche Benaco, è il più grande lago italiano con la sua superficie di 370 chilometri quadrati. Fa da vera e propria cerniera fra la Lombardia, il Veneto e la regione Trentino-Alto Adige. Nella parte più settentrionale ha una forma stretta paragonabile al collo di un imbuo mentre nella parte meridionale si estende ed è circondato da colline che offrono la vista di un paesaggio più dolce.
    Il lago di Garda è un’importante meta turistica sia per chi desidera trascorrere un periodo di pieno relax che per chi desidera invece praticare sport, infatti grazie alla sua conformazione è possibile praticare una miriade di sport, come la vela, il windsurf, il SUP, il Wakeboard, il kitesurf, arrampicata, trekking, esursionismo, parapendio, bicicletta ecc… . Ogni anno il lago viene raggiunto da migliaia di persone provenienti da tutto il mondo.
    La parte nord del lago è incastonata in una profonda depressione che si incunea in direzione NE-SSW dentro le Alpi mentre la zona a sud è posizionata in un’ampia area della pianura Padana. I rilievi montuosi prossimi al lago più importanti sono la Cima Presanella con i suoi 3556 metri e il monde Adamello, 3554 metri.
    Sulle sponde del lago si affacciano numerose località come la nota Sirmione, Desenzano del Garda e San Felice del Benaco in provincia di Brescia, Riva del Garda appartenente alla provincia di Trento e Peschiera nella parte veronese.
    Dentro il lago sono presenti cinque diverse isole. Quella più voluminosa è l’Isola del Garda sopra la quale troneggia un signorile palazzo ottocentesco realizzato però secondo lo stile veneziano del Settecento. In prossimità di quest’isola c’è quella di San Biagino comunemente detta isola dei conigli. Dista dalle sponde solo 200 metri e nei periodi di secca può essere raggiunta agevolmente anche a piedi. Entrambe queste isolette sono ubicate nei pressi di San Felice del Benaco, sulla parte breciana della costa. La terza isola in ordine di grandezza è Timelone, nota alle cronache per essere adoperata per raccogliere numerosi ordigni rimasti inesplosi durante il grande conflitto della Seconda Guerra Mondiale.

    Le altre due isolette sono molto piccole e sono quella del Sogno e l’Isola degli Olivi. Distano solo venti metri dalla costa e anch’esse possono essere raggiunte a piedi nei periodi di siccità.

    A sud del Lago di Garda c’è un anfiteatro morenico costituito da una cerchia di colline e piani ondulati creati da antichi ghiacciai. Questa zona è caratterizzata da ambienti aventi un grande valore naturalistico. Presentano una vegetazione tipica mediterranea con piante da frutto, olivi, agavi e sono caratterizzati da inverni miti. Sono la meta preferita da uccelli di passaggio e da specie autoctone. In primavera non è difficile osservare la presenza di pregevoli specie di orchidee selvatiche.

    Alcune aree verdi nei pressi del lago sono protette e qui è possibile avvistare tutto l’anno piccoli mammiferi selvatici, lepri e un gran numero di sepecie di anatidi come l’alzavola e il germano ma anche l’airone rosso e il tarabuso. Fra le aree protette e più importanti attigue al lago ci sono il Parco del Mincio e la grande riserva naturale di Castellaro Lagusello.

     

    Torna indietro

    Acquista Online i prodotti delle migliori marche